Il Blog di Gianfranco Paglia dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog

\\ Blog : Storico : Articoli (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Paglia (FLI): Grazie Folgore per aver salvato Costanza, l'Italia è fiera di voi

“Ancora una volta i nostri militari, in particolare gli uomini del 186° reggimento paracadutisti, sono stati determinanti, stavolta per salvare la vita ad una bambina, in vacanza con la madre a Siena che dopo un malore della piccola era alla disperata ricerca di un ospedale. I nostri ragazzi sono stati eccezionali perché grazie al loro intervento tempestivo hanno salvato Costanza, 2 anni, affidandola alle cure dei medici”. Lo dichiara il deputato Fli e medaglia d’oro al valor militare, Gianfranco Paglia, che aggiunge: “Se oggi Costanza è salva e tutti noi possiamo gioire per la sua ripresa lo dobbiamo soprattutto a quei soldati della Folgore che, grazie alla loro preparazione, all’esperienza e alla capacità di lavorare come squadra anche nelle situazioni più complicate ed impreviste, hanno salvato l’ennesima vita umana. A loro va il mio ringraziamento – così come quello della madre della bambina che ha scritto una lettera oggi pubblicata dal Corriere della Sera – perché ci hanno resi fieri di essere italiani e orgogliosi del nostro esercito, quotidianamente al servizio dei cittadini e della pace, in Italia e all’estero”.
 
Sugli F35 polemiche strumentali
Paglia (FLI): «Siamo chiamati per missioni Nato e Onu, naturale rinnovare i mezzi»

di Aldo Fiordelli

PERUGIA- C’è la crisi, bisogna tagliare, è la conclusione come di una giaculatoria in ogni settore, azienda, progetto in questo momento di grave debolezza dei mercati finanziari e reali. Nel mirino, non di un’arma nemica in senso stretto, ma non per questo meno pericolosa, finiscono ancora una volta le risorse militari italiane.
“La coperta è corta, d’accordo, bisogna tagliare - conferma Gianfranco Paglia, deputatodel FLI - la borsa di ogni ministero è stata ridotta, ma la Difesa mi sebra che stia facendo la propria parte. Il ministro anzi sembra avere le idee chiare sul da farsi, rispetto anche a quanto annunciato. La proposta di accorpare alcune brigate come la Friuli alla Folgore, ma anche la riduzione degli F35, vanno in questa direzione. Chi - continua l’ex ufficiale medaglia d’oro al valor militare - sostiene che i tagli agli F35 o più in generale i tagli alla Difesa siano insufficienti, sostiene una polemica strumentale. Quando veniamo chiamati in missioni internazionali esportazione della democrazia, missioni Nato o delle Nazioni Uniti alle quali abbiamo deciso di fare parte, non possiamo non essere in grado di fronteggiare le situazioni che si prospetteranno. Velivoli obsoleti devono necessariamente essere rinnovati, non si può pensare ogni volta unpo’ demagogicamente alla Difesa». L’onorevole Paglia aggiunge anche un altro pezzo al puzzle dei costi per la Difesa. «Queste missioni vanno sostenute non in una chiave d’interesse commerciale. Non esiste un “do ut des” delle missioni che ritorna a livello europeo sotto forma di aiuti o di impegno finanziario nei confronti dell’Italia in questo momento di crisi. Il ritorno da queste missioni viene dall’obiettivo di lasciare la democrazia in paesi dove i diritti civili non venivano rispettato. Se poi in regioni come la ex Jugoslavia, per esempio, oggi si vive una situazione di pace e i nostri imprenditori possono andare a investire oltre che i turisti a tascorrere le vacanze, è una conseguenza indiretta.
Ci sono anche forze politiche che la pensano diversamente. «Perché il ministro della Difesa parla di furore ideologico quando si vogliono tagliare spese per armamenti, nella fase di grande difficoltà Paese?» chiede ad esempio Nichi Vendola, presidente di Sinistra ecologia libertà, replicando su Twitter all’intervista in cui il ministro della Difesa ha difeso la scelta dell’acquisto degli aerei F35. «Non è forse giunto il momento - conclude Vendola - per porre il problema della riconversione a scopi civili dell’industria bellica? Con il no a F35 basta sperperi».
Ma la storia della Repubblica dimostra che, se ci sono stati voti bipartisan in Parlamento, sono stati sempre quelli di politica estera, dettati dagli impegni in chiave internazionale Nato e Onu. Basti ricordare la missione proprio nella ex-Jugoslavia autorizzata allora da D’Alema.
 
Battaglia di Mogadiscio: Para' legnanesi alla commemorazione

Anche una rappresentanza dei parà legnanesi ha presenziato, a Milano, ai Giardini del Verziere, alla cerimonia commemorativa degli undici caduti italiani della missione in Somalia nel 1993. Massimiliano Zaniolo Medaglia di Bronzo al Valore ha commemorato la battaglia di Mogadiscio al Check Point Pasta.

Alla cerimonia erano presenti paracadutisti in congedo e non, altri veterani della Somalia, l’assessore alla Sicurezza e Protezione Civile di Regione Lombardia Romano La Russa e il consigliere comunale Marco Osnato.

Zaniolo ha raccontanto i fatti del 2 Luglio in maniera intensa e commovente. Ha ricordato la sua esperienza sul cingolato accanto a Baccaro e l’eroismo del Ten. Paglia e del Serg. Monti.

Uno spirito di corpo che, oggi come allora, distingue chi porta con onore il basco amaranto. La "Milano da bere" in questo piccolo giardino, sotto le guglie del Duomo, ci piace pensare che se si sia fermata per un attimo a ricordare tutti i ragazzi caduti nell’adempimento del loro dovere.

Il tenente Gianfranco Paglia, nella battaglia di Mogadiscio è stato gravemente ferito e ha perso l'uso delle gambe. Per il suo comportamento ha ricevuto la medaglia d'oro al valor militare.
 
In ricordo del 2 luglio...

Stefano Paolicchi, Pasquale Baccaro, Andrea Millevoi.... perchè il loro sacrificio non venga dimenticato

Egregio direttore,

Voglio ringraziarLa per l' opportunitá concessa per ricordare ciò che è accaduto il 2 luglio 1993 a Mogadiscio durante la battaglia Ceckpoint  Pasta.

Diciannove anni sono trascorsi e ancora oggi, ogni volta che un nostro militare perde la vita in missione si discute sull'utilità delle stesse. Il mio pensiero, da militare, ancor prima che di cittadino italiano e poi di deputato al Parlamento non può non andare a Stefano Paolicchi, Pasquale Baccaro, Andrea Millevoi che, durante una normale operazione di rastrellamento, hanno perso la vita. E allora non posso non ribadire che le missioni di pace devono continuare ad esserci proprio per non rendere vano il sacrificio dei nostri uomini che con lealtà ed onore hanno difeso e difendono la Patria. Lealtà e onore sembrano, per questa societá così frettolosa e materialista, due valori desueti, eppure è proprio da concetti come questi da cui può e deve ripartire la nostra Nazione. Da quella identità di popolo che ci fa stringere gli uni agli altri. Da quel famoso 2 luglio, quando per la prima volta, dalla fine della seconda guerra mondiale, la nostra Nazione perse, in battaglia, tre vite straordinarie. Non c' è un giorno, non c'è una volta in cui io non vada ad accogliere le bare dei nostri caduti nelle missioni all'Estero che io non li ricordi! Vorrei far riflettere tutti coloro che avversano le nostre missioni di pace, cos'erano la Somalia, l'ex Jugoslavia, l'Iraq, l'Afghanistan, ed il Libano prima del nostro arrivo. E vorrei far veder loro il sorriso dei bambini quando incontrano i nostri militari. Eroi? È eroe chiunque compie con amore il proprio dovere, il proprio lavoro, la propria missione. Perchê questo significa amare la propria comunità, la propria Patria. Di fronte all' amore di Dio, i miei compagni morti quel giorno vivono l'eternità dei giusti e per questo il 2 luglio non è per me un giorno funesto. A loro e a tutti i militari caduti sento il bisogno di dire: Grazie.


Gianfranco Paglia
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

back to home page

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 155 persone collegate

< novembre 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             

Titolo
Appuntamenti (7)
Articoli (42)
articolo (1)
Caserta (41)
Commemorazione (3)
comunicato stampa (16)
Convegno (1)
evento (1)
FLI (5)
Incontro (8)
Incontro Evento (29)
Incontro studenti (4)
Iniziative (3)
Interventi (85)
Intervista (4)
Interviste (18)
Video (9)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
v. precedenti richieste. Grazie per una risposta
22/09/2014 @ 11:05:55
Di Parini ferruccio
Storia inedita della Somalia
22/09/2014 @ 10:48:21
Di Parini Ferruccio
GRAZIE COLONELLOPER LE BELLE PAROLE
19/04/2014 @ 18:13:49
Di Giacopelli Roger
Grazie colonnello per il suo supporto e come sempr...
19/04/2014 @ 13:20:04
Di A.M. Bonaffini francesco
COLONNELLO LEI E' UN ESEMPIO PER TUTTI NOI!FOLGORE...
18/04/2014 @ 18:55:49
Di  CMS GUGLIELMI LORENZO

Titolo
Segretario: Salvatore Paglia
WebMaster: Giovanni Paglia




27/11/2022 @ 03:16:47
script eseguito in 794 ms