Il Blog di Gianfranco Paglia Lettera al Direttore del giornale "Libero" - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog

\\ Blog : Articolo
Lettera al Direttore del giornale "Libero"
Di amministratore (del 08/12/2010 @ 18:51:41, in Articoli, linkato 2473 volte)
Gentile Direttore,

spero voglia darmi l'opportunità di difendermi dall'accusa con la quale Lei mi ha schedato: traditore. Ovviamente non rivendico lo spazio che è stato dato dal suo giornale alle foto dei ricercati, ma almeno la possibilità di replica. Io sono e resto un soldato e mi creda non c'è affermazione più infamante che essere definito traditore. In guerra per coloro che tradivano esisteva la fucilazione alle spalle: siamo seri qui non vi è nessuna guerra, solo una competizione politica dai toni aspri. Il mio unico giuramento l'ho fatto verso la Patria: venissi meno a quel giuramento potrei essere chiamato traditore, non è certamente questo il caso.  Lei è un profondo conoscitore della politica italiana quindi potrebbe fare un elenco enorme, da destra a sinistra, di persone vicinissime al Premier, di politici lontani dal Premier, che nel loro percorso politico hanno cambiato radicalmente idea. Credo, che in ambito politico, la parola traditore non debba essere usata: Lei stesso nel suo articolo ha ricordato che non vi è il vincolo di mandato, quindi nel momento in cui non sono in accordo con quanto deciso dal Premier ( perché così vanno le cose, e Lei lo sa) posso e devo votare secondo coscienza: vada a vedere come ho votato, in molte circostanze diversamente dalla maggioranza e nessuno mi ha dato del traditore perché il mio voto era ininfluente sull'esito della votazione. Nel suo articolo Lei già conosce la fine di questa crisi: il Cavaliere a casa e noi alleati con la sinistra. Potrebbe gentilmente vedere nella sua palla di vetro la prossima uscita del superenalotto? Purtroppo Lei è un tifoso e come tale non ha, secono me, una completa e obiettiva visione. Io in Parlamento non ho nemici, ho solo avversari e con gli avversari  si discute. Ma forse per alcuni giornali  è meglio alimentare il fuoco, così si potranno vendere più copie. Caro Direttore vorrei ricordarle di essere stato insignito di una medaglia che ne Lei ne il suo giornale e neppure le persone che mi ha aizzato contro potranno mai togliermi e tantome sminuirne  il valore. Concludo con una citazione che sintetizza il nostro intento che può essere condiviso o no: “noi liberali pur di non cambiare le nostre idee siamo disposti a cambiare anche il nostro partito, gli altri pur di non cambiare il loro partito sono disposti anche a cambiare le loro idee!”.

M.O.V.M  on. Gianfranco Paglia
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
# 1
Caro On. Magg. Paglia,
Lei resta e restera' esempio dell'Italia sana di cui essere fieri e da cui trarre insegnamento di vita.
Purtroppo la gratitudine non rientra fra le virtu' dei nostri concittadini ma come me molti sanno distinguere gli eroi dalle nullita'.
Di  Alessandro  (inviato il 08/12/2010 @ 21:10:43)
# 2
Parole giustissime caro Paglia, lei ha perfettamente ragione
Di  Ciro  (inviato il 09/12/2010 @ 09:59:01)
# 3
Caro On. Paglia, esprimo piena solidarietà nei suoi confronti pur non essendo un elettore del centro destra.
Di  Giancarlo  (inviato il 09/12/2010 @ 11:59:14)
# 4
Caro Gianfranco, Lei resta l'esempio da dare ai ns. figli. Se gli italiani avessero la metà del Suo Valore ed Onore oggi non saremmo ridotti così. Siete la sola speranza che ci resta. Ci vediamo a Milano. Un saluto di cuore.
Di  Giuseppe Scinica  (inviato il 09/12/2010 @ 13:02:49)
# 5
Caro Gianfranco,
esprimo la mia piena solidarietà.
Vogliono aizzare e fomentare gli animi. Non si rendono conto che la gente, fortunatamente, è ancora dotata di sano senso critico.
Di  Angelo  (inviato il 09/12/2010 @ 14:13:56)
# 6
Caro capitano, la invito a riconsiderare persone che (ritengo) strumentalizzino la sua esperienza di vita.
Spero che la sua fedeltà e senso dell' onore vengano indirizzate verso coloro che la meritano.
Sig. capitano non ci privi della sua presenza in parlamento (lei che forse è tra i pochi che possono contribuire a cambiare le cose).
Non si accosti a vecchi "boiardi" della prima repubblica che pensano solo a sistemare se stessi e familiari.
Sia onesto, dimostri di essere lo stesso uomo e di non essersi piegato a vecchie logiche di potere.
Sia un soldato e continui a servire il suo paese in parlamento in osseqio alle persone che tranne il voto la hanno messa in condizione di fare ancora la differenza.
Di  Andrea  (inviato il 09/12/2010 @ 17:57:58)
# 7
Caro Gianfranco, l'unica cosa che posso rimproverarti è di aver capito piuttosto tardi di che pasta è fatta quella gentaglia che ti ha etichettato come traditore. I tuoi valori non hanno niente a che spartire con quelli di chi concepisce lo Stato come uno strumento a proprio uso e consumo. Dico a te e a tutti i tuoi colleghi di partito di non tornare sui vostri passi e di chiudere definitivamente con chi ha la coscienza sporca e forse addirittura le mani che grondano sangue. Viva la Patria e abbasso chi di essa si fa gioco! Un abbraccio dal tuo amico Pasquale della SLEE.
Di  Pasquale Esposito  (inviato il 10/12/2010 @ 19:05:17)
# 8
Caro Gianfranco ho letto la tua lettera e posso solo dirti che è per me un ONORE lottare insieme nello stesso movimento FLI per un'Italia migliore. Noi serviamo l'italia non Berlusconi. Lei non solo non è un traditore ma per noi è un eroe, un esempio per i nostri figli. Solo un Berluscones come Belpietro poteva osare offendere una Medaglia D'Oro al Valor militare. Purtroppo questa gente non prova neanche vergogna e allora con un bel ME NE FREGO li mandiamo a quel paese e si continua per il bene dell'Italia.
Saluto
Bruno
Di  bruno  (inviato il 12/12/2010 @ 00:49:46)
# 9
Carissimo Gianfranco,
rientrato da pochi giorni da Bruxelles leggo le tue parole nel blog inserito nel tuo sito e non posso che congratularmi con te per la tua grande fermezza sulle parole da te scritte in questo senso.

Come tu ben sai io non mi sento, al momento, né del PdL né di FLI ma un attento e riflessivo analista del panorama del centro-destra e della destra italiana, una sorta di Pilota Osservatore che dall'alto lancia messaggi radio perché le artiglierie correggasno il tiro...
Una Destra Italiana alla quale sia io che te e tante nostre comuni conoscenze del PdL di FLI (e non solo) teniamo particolarmente e difendiamo; noi che abbiamo creduto, credevamo e crederemo SEMPRe in certi valori, ideali che molte di questi pennivendoli prezzolati non sanno nemmeno di cosa si tratti!

Oggi, caro Maggiore, gli unici traditori della Patria sono proprio quelle persone che hanno tradito gli Italiani, le loro speranze, le loro legittime aspettative.

A presto, amico mio: COMBATTIAMO PER UN ITALIA MIGLIORE, PIU' GIUSTA, PIU' SERENA.

MEMENTO AUDERE SEMPER!


Di  Enzo Cumpostu da Nuoro  (inviato il 13/12/2010 @ 11:15:23)
# 10
Carissimo On. Paglia,

Lei porta alto il valore del nostro Paese. La sua storia personale insegna valori che dovrebbero essere tramandati alle future generazioni, e merita tutto il nostro rispetto ed ammirazione. Ho letto attentamente le sue parole sulla recente crisi in Parlamento. E' evidente che chi la offende ingiustamente, e' accecato dalla faziosita' politica e non riesce a vedere le cose con obbiettivita'.

Le Sue parole invece dimostrano il valore di chi vuole servire davvero il Paese, portando avanti le sue idee, senza avere "nemici" politici, ma solo avversari. Questo dovrebbe valere per tutti. Gli altri hanno molto da imparare da Lei.

Le mando un caro saluto, ed i migliori auguri per continuare bene la Sua missione, ora in politica. L'Italia ha bisogno di Lei e di persone come Lei!

Giovanni Circella,
Davis, CA (USA)
Di  Giovanni Circella  (inviato il 14/12/2010 @ 00:04:46)
# 11
BRAVO, BRAVO, BRAVO ! Si mantenga così. Al posto Suo io porterei sempre la medaglia, soprattutto entrando in Parlamento, in mezzo a tante persone opportuniste , vili , quaquaraqua , incolori, invisibili . La saluto piena di rispetto.
Di  Paola Giusti  (inviato il 15/12/2010 @ 21:48:16)
# 12
Mahh....da parà delle Folgore posso dirti che è triste e fa male al cuore vederti in mezzo a Rutelli (ex fondatore del PD), a Casini (maneggione della 1° Repubblica) e a Fini (evito di definirlo in quanto si commenta da solo visto cosa ha combinato e stà combinando….).
Come ben sai, i nostri ideali son ben altri e tu, forse un pò troppo in fretta….li hai dimenticati.
Quindi….Onore e stima al Maggiore Paglia , certamente NO all’ On. Paglia (in quanto, anche tu hai calpestato il voto degli elettori)
Di  paolo  (inviato il 20/12/2010 @ 14:06:56)
# 13
Chi crede che il PDL sia l'espressione della destra italiana si sbaglia di grosso, in quanto quel partito ne è solo la scimmiottatura perpetrata a fini puramente propagandistici.

Oggi, comunque, non ha più senso parlare di destra e di sinistra dal momento che le politiche portate avanti da entrambi gli schieramenti grosso modo si equivalgono. E' sufficiente notare le scopiazzature che il PDL ha fatto di alcune leggi precedentemente approvate dal PD (ad esempio, quella sulla tracciabilità dei pagamenti) e abrogate da Berlusconi subito dopo la sua elezione per poi essere riapprovate.

Ma quali ideali pensate che il PDL rappresenti? L'unico che mi viene in mente è il perseguimento del meschino tornaconto personale (e qui gli esempi si potrebbero sprecare!).

Oggi l'Italia ha bisogno di persone serie, oneste e credibili e non è certamente il simbolo del partito di appartenenza a stabilire chi possiede queste doti.

Fini, che io sappia, non ha nessun precedente penale e per me ha tutto ciò di cui un buon leader ha bisogno per essere credibile, nonostante lo squallido tentativo di infangare la sua reputazione da parte di gentaglia senza scrupoli.

Gianfranco Paglia non ha dimenticato nessun valore. Al contrario, proprio per continuare a rappresentare certi ideali si è allontanato da un partito la cui moralità si commenta da sé.
Di  Pasquale Esposito  (inviato il 21/12/2010 @ 21:03:07)
# 14
La fedeltà è un sentimento serio che accomuna uomini ed animali. Ma esiste una sostanziale differenza tra la fedeltà canina e quella umana.
La gratitudine è cosa diversa dalla fedeltà. La fedeltà umana è verso un'idea e, nel Parlamento, essa deve essere manifestata nei confronti del popolo sovrano e mai verso la singola persona.
Mi sono spiegato Capitano Paglia?

Fulvio Capone
Di  Fulvio Capone  (inviato il 22/12/2010 @ 01:58:51)
# 15
COMPLIMENTI PER VOTARE IN PARLAMENTO ASSIEME A CHI DERIDE I MILITARI MORTI IN MISSIONE E A CHI SCRIVE SUI MURI 10 100 1000 NASSIRYA,NON LO AVREI MAI PENSATO DI RITROVARLA COMUNISTA IN PARLAMENTO,SI DIMETTA NON RAPPRESENTA CHI L'HA VOTATA,PS E STIA SERENO CHE LA SUA CARRIERA PARLAMENTARE E' GIA TERMINATA RIFONDAZIONE COMUNISTA NON LA RIPRESENTERA,LORO DEVONO CANDIDARE PACIFISTI E NO GLOBAL
Di  UN PARA'  (inviato il 25/12/2010 @ 11:21:12)
# 16
On. Paglia, lei è un eroe!
Altro che traditore
La dignità, la libertà e le idee, credo, non abbiano prezzo(e lei me lo può insegnare)
Sii da esempio per quei deputati che, per quattro denari,hanno svenduto l'anima al nemico.
Lei, stando in FLI, rappresenta la vera destra moderna, europea e sociale che, oggi, sarà magari piccola, ma che(sono sicuro) con il tempo crescerà.
Forza onorevole, ha fatto la scelta giusta!
Chi glielo dice è un moderato doc.
Di  Romolo  (inviato il 08/01/2011 @ 00:00:37)
# 17
On. Paglia, lei è un eroe!
Altro che traditore
La dignità, la libertà e le idee, credo, non abbiano prezzo(e lei me lo può insegnare)
Sii da esempio per quei deputati che, per quattro denari,hanno svenduto l'anima al nemico.
Lei, stando in FLI, rappresenta la vera destra moderna, europea e sociale che, oggi, sarà magari piccola, ma che(sono sicuro) con il tempo crescerà.
Forza onorevole, ha fatto la scelta giusta!
Chi glielo dice è un moderato doc.
Dimenticavo: AUGURI DI BUON ANNO!
Di  Romolo  (inviato il 08/01/2011 @ 00:04:06)
# 18
dedicato al Ministro Tremonti ede alo Presidente Berlusconi

Si in desertum eris foeminasque tibi deserint, chiava camelas, si camelas atque deserint incula camelos, si camelelos atque deserint, foramine in cumulo facto, incula mundum

Il mondo forse no, ma l'Italia certamente
Di  roberto dell'acqua  (inviato il 14/08/2011 @ 09:25:25)
# 19
il governo in un micron di secondo ha pensato (si fa per dire) di bloccare le pensioni ad un certo importo, senza chiedersi se giusto o meno e senza riflettere sulle conseguenze [ci sarebbe da scrivere una telenovela].PERCHE' NON BLOCCANO I PREZZI DI ALCUNI GENERI ED IN ALCUNI SETTORI CHE NON HANNO NESSUN MOTIVO DI AUMENTARE DALLA SERA ALLA MATTINA??? Me lo spiegate, cercherò di capire anche se non sono professore laureato [sic||| ahimè!!!!!]
Di  biagio pianese  (inviato il 30/08/2012 @ 10:42:59)
# 20
caro onorevole,non si prendono voti da una parte per portarli da un'altra:mandato o non
mandato....!!!
Di  giorgio penna  (inviato il 27/09/2012 @ 13:58:11)
Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 2000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

back to home page

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 581 persone collegate

< gennaio 2023 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Titolo
Appuntamenti (7)
Articoli (42)
articolo (1)
Caserta (41)
Commemorazione (3)
comunicato stampa (16)
Convegno (1)
evento (1)
FLI (5)
Incontro (8)
Incontro Evento (29)
Incontro studenti (4)
Iniziative (3)
Interventi (85)
Intervista (4)
Interviste (18)
Video (9)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
v. precedenti richieste. Grazie per una risposta
22/09/2014 @ 11:05:55
Di Parini ferruccio
Storia inedita della Somalia
22/09/2014 @ 10:48:21
Di Parini Ferruccio
GRAZIE COLONELLOPER LE BELLE PAROLE
19/04/2014 @ 18:13:49
Di Giacopelli Roger
Grazie colonnello per il suo supporto e come sempr...
19/04/2014 @ 13:20:04
Di A.M. Bonaffini francesco
COLONNELLO LEI E' UN ESEMPIO PER TUTTI NOI!FOLGORE...
18/04/2014 @ 18:55:49
Di  CMS GUGLIELMI LORENZO

Titolo
Segretario: Salvatore Paglia
WebMaster: Giovanni Paglia




30/01/2023 @ 23:24:04
script eseguito in 806 ms