Il Blog di Gianfranco Paglia dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog

\\ Blog : Storico (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di amministratore (del 29/04/2011 @ 22:17:27, in Interviste, linkato 1082 volte)
L'On. Paglia sui tagli all'Esercito e le Missioni all'Estero


- On. Paglia, recentemente ha criticato l’On Berlusconi per aver ventilato l’idea che l’Italia possa ridimensionare o abbandonare certe missioni militari all’Estero.

" Io non credo che decisioni simili possano essere prese da una persona sola, si tratta di accordi internazionali e come tali vanno rispettati. Se poi si parla tanto per dire qualcosa, allora meglio parlare d'altro e lasciare in pace i nostri militari. "

- Crede che, al contrario, la Difesa dovrebbe vedersi attribuite più risorse?
" Certamente si, che vi siano stati tagli indiscriminati lo dimostra il fatto che lo stesso governo approverà un decreto per stanziare un assegno una tantum proprio per chi veste una divisa."

- Pensa anche a un maggior numero di uomini sotto le armi?
"Vede io non penso, leggo i dati e mi sembra che siamo sotto organico."

- Come giudica l’invio di Istruttori Militari in Libia?
"E' l'inizio di un cambio di rotta, o si partecipa a pieno titolo o no: a mezzo servizio non è previsto. "

- Ritiene possibile, vista la situazione odierna, un effettivo ritiro dei contingenti ISAF dall’Afghanistan entro il 2014?
"Di previsioni se ne possono fare tante, aspettiamo il 2014 e poi valutiamo la situazione sul territorio, mai lasciare un lavoro incompiuto: la Somalia insegna."

- Come vede l’iniziativa di Karzai che cerca una riconciliazione con i Talebani?
"La vedo come una soluzione più veloce ma meno sicura, bisognerebbe fidarsi dei talebani."

- Non pensa che in elezioni democratiche ci sarebbe il rischio, come avvenne in Algeria, che gli integralisti islamici ritornino al potere anche in Afghanistan?
"Certamente questo rischio c'è, ma bisogna dare la possibilità a tutta la popolazione di esprimersi liberamente e non sotto minaccia."

- Se avvenisse un ritorno al periodo oscuro dei talebani come crede che reagirebbe la Comunità Internazionale?
" Certamente con determinazione, ormai situazioni che mettono in pericolo la vita di tante persone non è più accettabile. "
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di amministratore (del 07/05/2011 @ 12:53:50, in Articoli, linkato 1153 volte)
Rifiuti, soldati a Ponticelli
In azione già oggi in attesa dell'arrivo lunedì di altre 170 unità

di Rodrigo Rodriguez

Napoli. A sorpresa i militari del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta entrano in azione già oggi, in attesa dell’arrivo lunedì di altre 170 unità. L’Ufficio Flussi della Regione, di concerto con Provincia e Comune, accelera. In mattinata sopralluogo a Ponticelli, nel pomeriggio intervento con pale meccaniche, autoribaltabili pesanti e bobcat iniziando da via Luca Pacioli, nei pressi della scuola regionale di polizia municipale. I conferimenti avverranno, è stato deciso, a Giugliano. Dei 500 soldati inviati per “Festività pulite” ne sono rimasti 130, che controllano termovalorizzatore, siti di stoccaggio (Acerra) e stir, ossia gli impianti di tritovagliatura (Giugliano, Tufino, Caivano, Pianodardine, Casalduni, San Tammaro, Santa Maria Capua Vetere, Battipaglia e Persano). “Saltato” l’anello di congiunzione tra Protezione civile (il 31 dicembre sono cessate le attività delle Unità stralcio e Unità operativa, coordinate dal generale Morelli) e task force militare, questa volta il Comando operativo è a Palazzo Santa Lucia che, unitamente agli enti locali, impartirà le direttive agli stessi militari, alle dipendenze del 2° Comando delle Forze di Difesa con sede a San Giorgio a Cremano. Ma le polemiche non si placano. «Vorrei far capire che i militari oggi sono dei professionisti e vanno trattati come tali. Vorrei vedere la reazione di altri professionisti se fosse chiesto loro di raccogliere i rifiuti. È assurdo pensare di risolvere continuamente problematiche ed inefficienze causate da altri. Va bene intervenire durante i terremoti o spalare la neve. Ed anche risolvere la crisi rifiuti, ma quando c’è emergenza. Se diventa consuetudine non è corretto. Si pubblicizza tanto il reclutamento dei giovani, si fa giurare fedeltà alla Patria, eppoi...». Gianfranco Paglia, deputato Fli e medaglia d’oro al valor militare, esprime disappunto per l’ennesimo “utilizzo improprio” dell’Esercito. «I soldati dicono e diranno sempre signorsì e lo fanno con disciplina e grande dignità. Ma è fuori luogo ed inaccettabile che si riducano di numero i nostri contingenti all’estero, impegnati nelle missioni di pace, e nello stesso tempo si utilizzino le Forze Armate per svolgere funzioni di nettezza urbana. Non è questo il nostro compito, spero che prevalga il buonsenso». Paglia evidenzia, inoltre, come si tratti di una «evidente mossa preelettorale». «Due settimane fa sono stato a Pozzuoli per il giuramento degli allievi del 1° anno dell’Accademia Aeronautica - racconta - Mia figlia mi chiedeva in continuazione perché le strade fossero così sporche. A Pasquetta ero con un amico di Monza, siamo andati in giro a vedere i Quartieri, la Pignasecca ed altre strade caratteristiche: ho provato vergogna. Tutto ciò i napoletani non se lo meritano». E non è certo colpa loro: «Messi in condizione, i cittadini fanno la differenziata. I miei cognati abitano a Mugnano: lì è stato raggiunto un buon livello di percentuale di raccolta. Di chi è la colpa? Non ne farei una questione di sinistra o di destra - dice il deputato - nessuno se n’è mai occupato, c’è strafottenza. Paglia rimarca, ancor di più, che «per i militari il compito di rendere le strade pulite è ingrato e non piace, ma l’accettano per rispetto dell’uniforme che indossano». «Ma si approfitta di loro. Eppoi sono curioso di vedere dove scaricano i rifiuti - incalza - È stato detto che arriva l’Esercito, non dove si sversa e per quanto tempo. Siamo lo scudo contro possibili azioni di guerriglia sul territorio». Da servitori dello Stato in territori “caldi”, dunque, a operatori ecologici. Elezioni e strade “pulite”. Un binomio imprescindibile. A Natale l’ingresso di soldati, sottufficiali e ufficiali a Napoli fu salutato come una liberazione da parte della gente, con lo sventolio del Tricolore. Scene di tripudio: i baristi offrivano cornetti e caffè mentre i ragazzi con le stellette “spalavano” i cumuli dinanzi agli esercizi. Applausi e ringraziamenti. Anche stavolta gli obiettivi principali saranno le strutture pubbliche, mercati, ospedali e scuole. Queste ultime, domenica 15, diventeranno seggi elettorali. Un nuovo “obbedisco” a quattro mesi dall’ultima emergenza e a tre anni dal primo intervento. Era il maggio 2008, due mesi dopo il premier Berlusconi si entusiasmò: «Sono orgoglioso di annunciare che a Napoli e in Campania non ci sono più rifiuti in strada». Era la storia del miracolo... 
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di amministratore (del 28/05/2011 @ 17:52:45, in Interventi, linkato 846 volte)
 LIBANO: PAGLIA "NOSTRI MILITARI FONDAMENTALI PER LOTTA AI TERRORISTI"

ROMA (ITALPRESS) - "Il governo non puo' reagire agli attentati annunciando ogni volta un ridimensionamento o addirittura il ritiro dei nostri contingenti impegnati nelle missioni di pace. Questo atteggiamento e' inopportuno perche' ci rende deboli, incentiva i terroristi a far saltare in aria i nostri militari e vanificare il lavoro e il sacrificio dei nostri soldati". Lo afferma in una nota la medaglia al valor militare e deputato di Futuro e Liberta', Gianfranco Paglia.

(ITALPRESS).
sat/com
28-Mag-11 12:53
NNNN
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di amministratore (del 04/06/2011 @ 14:23:07, in Interventi, linkato 1327 volte)
AFGHANISTAN: PAGLIA, GESTO DELL'UFFICIALE E' ESEMPIO

(ANSA) - ROMA, 4 GIU - "In questo momento di grande sofferenza esprimo profondo cordoglio per la scomparsa dell'ufficiale dei Carabinieri Cristiano Congiu, caduto in Afganistan per difendere una donna.
Il suo impegno in difesa della legalita' e della pace, cosí come il gesto eroico che lo ha condotto alla morte, rimarranno un esempio per tutti noi. Alla famiglia le piu' sentite condoglianze".
Lo dichiara la medaglia d'oro al valor militare e deputato di Futuro e Liberta' Gianfranco Paglia. (ANSA).
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

back to home page

Cerca per parola chiave
 

Ci sono 190 persone collegate

< maggio 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo
Appuntamenti (7)
Articoli (42)
articolo (1)
Caserta (41)
Commemorazione (3)
comunicato stampa (16)
Convegno (1)
evento (1)
FLI (5)
Incontro (8)
Incontro Evento (29)
Incontro studenti (4)
Iniziative (3)
Interventi (85)
Intervista (4)
Interviste (18)
Video (9)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
v. precedenti richieste. Grazie per una risposta
22/09/2014 @ 11:05:55
Di Parini ferruccio
Storia inedita della Somalia
22/09/2014 @ 10:48:21
Di Parini Ferruccio
GRAZIE COLONELLOPER LE BELLE PAROLE
19/04/2014 @ 18:13:49
Di Giacopelli Roger
Grazie colonnello per il suo supporto e come sempr...
19/04/2014 @ 13:20:04
Di A.M. Bonaffini francesco
COLONNELLO LEI E' UN ESEMPIO PER TUTTI NOI!FOLGORE...
18/04/2014 @ 18:55:49
Di  CMS GUGLIELMI LORENZO

Titolo
Segretario: Salvatore Paglia
WebMaster: Giovanni Paglia




26/05/2024 @ 01:20:15
script eseguito in 295 ms